Uno skatepark in piazzale Valdo Fusi, la cultura di strada prende spazio nel centro città

Scritto da: -

skatepark.jpg

Per molti è uno scempio architettonico nel cuore del centro storico della città, per altri un parcheggio, anzi il parcheggio che ospitò, in superficie, la Casa Canada alle Olimpiadi invernali del 2006. Potrebbe trovare una nuova destinazione d'uso piazzale Valdo Fusi, a due passi da piazza Carlina e piazza Cavour.

La mozione proposta dal consigliere Marco Grimaldi, che propone la creazione di uno skatepark, ovvero di aree attrezzate per i giovani skaters e per i giovani in generale, potrebbe far prender fiato a tutti i sostenitori dell'austerità torinese, secondo cui sarebbe violata dai ragazzi che fanno skate sul monumento ai caduti della prima guerra mondiale, in piazza Castello o all’ingresso del Teatro Regio.

La città ospita spazi simili - come piazza Arbarello , ad esempio - ma, secondo gli esperti skater cittadini, non se ne fa molto uso per le curve sbagliate.

Uno spazio per i giovani, insomma, in cui possa trovare spazio "ufficiale" la cultura di strada, accanto ai monumenti d'epoca barocca firmati da Guarini o d'epoca juvarriana. 

Uno spazio dove l'espressività venga incoraggiata piuttosto che repressa. 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Torino.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano